Promozione dell’uso di energia rinnovabile, approvazione del CdM

Energie rinnovabili

Energie rinnovabili

”Il decreto legislativo sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili approvato dal Consiglio dei Ministri è un ulteriore passo avanti che orienta l’Italia verso lo sviluppo sostenibile”. Lo ha affermato il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo.

”Ed è importante – prosegue il Ministro – che questo provvedimento sia stato assunto mentre a Cancun si è svolta la Conferenza Mondiale sul Clima, che vede nello sviluppo delle rinnovabili una delle principali misure delle politiche per il contenimento delle emissioni di gas serra”.

Il decreto recepisce la direttiva europea 28/2009 e riorganizza l’intero settore tenendo conto dei target di produzione di energia da rinnovabili (il 17% entro il 2020) fissata dagli accordi internazionali sottoscritti dall’Italia.

Leggi tutto »

Energie rinnovabili Regione Puglia: approvate le Linee Guida

Energie rinnovabili

Energie rinnovabili

Procedure più veloci e semplificate grazie ai sistemi informatici e grande attenzione al territorio

Sono queste le principali novità delle Linee Guida Regionali in materia di energie rinnovabili che entrano in vigore il 1° gennaio 2011. Il documento è stato adottato il 30 novembre scorso dalla Giunta regionale pugliese in prima lettura. E passa all’esame delle Commissioni regionali competenti per poi tornare in Giunta per la approvazione definitiva

Si tratta di un atto con il quale la Regione Puglia, partendo dalle Linee Guida Nazionali e in attesa del decreto che assegnerà alle Regioni la quota minima di produzione di energia da fonti rinnovabili, individua le aree non idonee all‘installazione di impianti.

Leggi tutto »

Incentivi fotovoltaico: dal 1° dicembre procedura più semplice e telematica per accedere al Conto Energia

Fotovoltaico

Fotovoltaico

In Italia il fotovoltaico è in crescita esponenziale, sia in ambito pubblico che privato. Pertanto sono sempre di più i soggetti che chiedono di essere ammessi al godimento dei benefici previsti dal Conto Energia, a vantaggio di chi installa questo tipo di impianti solari da fonti rinnovabili. Ad oggi, infatti, secondo i dati del Gse (Gestore Servizi Energetici)  sarebbero in esercizio circa 115mila impianti per oltre 1.700 MW di potenza installata. Sono molte, dunque, anche le pratiche burocratiche, inoltrate al Gse, contenenti le richieste di accesso agli incentivi per il fotovoltaico (i premi previsti, le cosiddette tariffe incentivanti, variano in base a potenza, dimensione e integrazione architettonica dell’impianto ) con conseguente aumento dei tempi di attesa.

Leggi tutto »

1° Italian Smart City Forum: verso nuovi modelli di città ecosostenibile

Es. città ecosostenibile

Es. città ecosostenibile

Ripensare la città in chiave ecosostenibile e spazi urbani che concorrano ad una miglior qualità della vita.

L’utilizzo di energie da fonti rinnovabili ed una più diffusa coscienza ”ecologica” possono contribuire alla creazione di aree metropolitane che pongano al centro vivibilità, qualità dell’ambiente, attenzione al risparmio energetico e cura dei cittadini.

L’applicazione delle nuove tecnologie alla gestione razionale della mobilità urbana ma anche dell’illuminazione, della climatizzazione, delle telecomunicazioni e del ciclo dei rifiuti possono rendere, infatti, realmente raggiungibili gli ambiziosi obiettivi UE relativi alle emissioni di CO2.

Leggi tutto »

Linee Guida nazionali per le fonti rinnovabili

Fonti rinnovabili

Fonti rinnovabili

Pubblicate nella Gazzetta Ufficiale del 18 settembre u.s. le Linee Guida per l’autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili

Le Linee Guida costituiscono una disciplina unica per tutto il territorio nazionale, che finalmente regola la normativa del settore delle fonti rinnovabili: DIA/SCIA per i piccoli impianti, comunicazione di inizio lavori per gli impianti domestici.

Il decreto disciplina il procedimento di autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili, per assicurarne un corretto inserimento nel paesaggio, con particolare attenzione per gli impianti eolici.

La costruzione, l’esercizio e la modifica degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili richiede un’autorizzazione unica, rilasciata dalla Regione o dalla Provincia delegata, che dovrà essere conforme alle normative in materia di tutela dell’ambiente, del paesaggio e del patrimonio storico artistico, e costituirà, ove occorra, variante allo strumento urbanistico.

Leggi tutto »

Efficienza energetica e fonti rinnovabili, dalla UE 114 milioni agli enti locali

Parlamento UE

Parlamento UE

Un Fondo per riqualificazione energetica delle abitazioni, produzione di energia da fonti rinnovabili, mobilità urbana

La Commissione Industria del Parlamento europeo ha approvato, il 2 settembre scorso, lo stanziamento di 114 milioni di euro per le città, le regioni e gli enti locali per progetti di efficienza energetica e fonti rinnovabili. Le risorse provengono dai fondi non spesi del Programma energetico europeo per la ripresa, lanciato nel luglio 2009 per favorire la ripresa economica, che conta su un bilancio di quasi 4 miliardi di euro.

La Relazione riporta quanto segue: ”Il risparmio energetico è il mezzo più diretto ed economicamente più efficace che l‘UE ha a disposizione per raggiungere i propri obiettivi strategici, ovvero la lotta contro i cambiamenti climatici, la sicurezza degli approvvigionamenti energetici e il conseguimento di uno sviluppo economico e sociale sostenibile.

Leggi tutto »

Sostenere le rinnovabili, no le speculazioni

Fonti rinnovabili

Fonti rinnovabili

Le Associazioni ambientaliste schierate in difesa del paesaggio e contro l’ eolico selvaggio intervengono sull’ art. 45 della manovra di Tremonti per contrastare il coro di critiche indiscriminate che ne ha accolto l’ annuncio e per sostenerne il significato di fondo

L’ attuale congiuntura rende inderogabile un riordino e una rimodulazione di tutta la normativa a sostegno delle rinnovabili.

Nelle more dell’ emanazione di questa nuova normativa il Governo blocchi ogni speculazione e imponga una ragionevole moratoria agli impianti eolici.

La normativa attuale accorda agli investitori nelle energie rinnovabili (principalmente eolico e biomasse) un privilegio che obbliga il Gestore Servizi Eenergetici ( GSE) ad acquistare tutti i certificati verdi non assorbiti dalla domanda e che ha l’effetto di mantenerne alto il prezzo sul mercato.

Leggi tutto »

Energia rinnovabile, basta la Dia per impianti fino a 1 Mw

Fonti rinnovabili

Fonti rinnovabili

Si conferma con l’ articolo 17 la

semplificazione delle procedure a sostegno delle energie alternative.

Sarà sufficiente la Dia, denuncia di inizio attività, per l’ installazione di impianti con capacità di generazione fino a 1 Mw elettrico (Decreto Legislativo 387 / 2003)
 

Leggi tutto »

Case del risparmio in Puglia

Risparmio Energetico

Risparmio Energetico

Le case dei pugliesi dovranno, nell’immediato futuro, essere più efficienti: risparmiare le risorse, con particolare attenzione ai materiali da costruzione; contenere le emissioni cioè il corretto uso di sistemi di alimentazione a basso impatto, ma anche corretta gestione dei rifiuti a cominciare dagli imballaggi e utilizzare le fonti rinnovabili.

La regione Puglia ha dato attuazione ai regolamenti comunitari e alla legislazione nazionale sulla certificazione energetica degli edifici, adottando un regolamento i cui contenuti cominceranno a produrre effetto tra cinquanta giorni.

A partire dalla prima metà del mese di aprile, in definitiva, la certificazione energetica diventa un documento obbligatorio e andrà allegata a qualsiasi atto inerente il destino dell’edificio o singola unità immobiliare, determinandone un sensibile aumento di valore, che discende dalla caratteristica di consentire a chi ci abita un deciso abbattimento dei consumi energetici (e quindi delle bollette).

Leggi tutto »

  • Loading...


    • Caricamento..
  • Recupera la Password



  • Articoli più commentati

  • AddThis Feed Button